Nel­la costruzione di nuovi edi­fi­ci o nel caso di adegua­men­to sis­mi­co di quel­li esisten­ti, può essere nec­es­sario l’utilizzo di giun­ti strut­turali per evitare dan­neg­gia­men­ti ai fab­bri­cati durante un even­tuale terremoto.

Ma cosa sono i giun­ti strut­turali? Sono nec­es­sari per l’installazione dei dis­si­pa­tori attivi anti­sis­mi­ci come I‑Pro 1? Sco­pri­amo­lo insieme

Giunto strutturale

Giunti strutturali e dispositivi sismici attivi: cosa sono

I giun­ti strut­turali e di dilatazione sono ele­men­ti prog­et­tuali che pro­teggono l’edificio sot­to­pos­to a sol­lecitazioni sis­miche, com­pen­san­do i movi­men­ti che pos­sono svilup­par­si ed evi­tan­do martel­la­men­to e ogni altra for­ma di con­tat­to ed inter­feren­za con le strut­ture adi­a­cen­ti. Sono instal­lati tra edi­fi­ci con­tigui o all’interno del­la stes­sa struttura.

I dis­si­pa­tori attivi come il dis­pos­i­ti­vo anti­sis­mi­co I‑Pro 1 inter­ven­gono in maniera dinam­i­ca quan­do ril­e­vano le scosse di ter­re­mo­to, con­trap­po­nen­do alle oscil­lazioni causate dal sis­ma delle forze adeguate in gra­do di con­trastar­le. Di facile instal­lazione, si posizio­nano sul tet­to dei fab­bri­cati e non com­por­tano inter­ven­ti invasivi.

Essendo un sis­tema smart di pro­tezione sis­mi­ca, I‑Pro 1 attua un’effi­cace pro­tezione sis­mi­ca gra­zie ai sen­sori ded­i­cati al mon­i­tor­ag­gio strut­turale con­tin­uo per iden­ti­fi­care pos­si­bili anomalie.

Qual è il ruolo dei giunti strutturali nella protezione sismica?

I giun­ti strut­turali sono vere e pro­prie inter­ruzioni nel­la con­ti­nu­ità di un’opera, che si riv­e­lano fon­da­men­tali per evitare dan­neg­gia­men­ti sis­mi­ci.

In caso di ter­re­mo­to, due par­ti del­la stes­sa strut­tura o due edi­fi­ci adi­a­cen­ti pos­sono rispon­dere in maniera diver­sa alle scosse e urtare tra loro dan­do luo­go al peri­coloso fenom­e­no del martel­la­men­to.

I giun­ti strut­turali han­no lo scopo di evitare l’impatto tra le strut­ture e con­sen­tire un movi­men­to delle par­ti oscil­lan­ti che con­sen­ta all’edificio di non danneggiarsi.

Nel caso di rives­ti­men­ti, come le pavi­men­tazioni, sono imp­ie­gati i giun­ti di dilatazione per per­me­t­tere alla strut­tura di muover­si lib­era­mente, anche in caso di vari­azione di tem­per­a­ture, sen­za rischiare di rompersi.

Giunti strutturali e dispositivi attivi: un’abbinata vincente

Come abbi­amo vis­to, i due sis­te­mi inter­ven­gono in modo diver­so per lim­itare i dan­ni causati agli edi­fi­ci dai ter­re­moti. Ma come instal­lare i giun­ti strut­turali e i dis­si­pa­tori attivi? Si pos­sono uti­liz­zare insieme?

L’installazione di giun­ti strut­turali in un edi­fi­cio è spes­so con­sigli­a­ta pri­ma di pro­cedere con l’introduzione di tec­nolo­gie anti­sis­miche. I giun­ti ren­dono anco­ra più sicu­ra ed effi­cace l’azione svol­ta dai dis­pos­i­tivi attivi come I‑Pro 1. Inoltre quest’ultimo fa sì che lo sposta­men­to degli edi­fi­ci si rid­u­ca e che lo spes­sore del giun­to strut­turale diminuis­ca fino al pun­to di diventare com­pa­ra­bile a quel­la di un sem­plice giun­to termico.

Le due soluzioni anti­sis­miche pos­sono essere quin­di inte­grate nel­la stes­sa strut­tura, dato che svol­go­no inter­ven­ti diver­si, fun­zio­nan­do a liv­el­lo locale nel caso dei giun­ti e a liv­el­lo glob­ale nel caso del dis­pos­i­ti­vo I‑Pro. Com­bina­re un sis­tema intel­li­gente e dinam­i­co ai com­po­nen­ti prog­et­tuali per­me­tte di pro­teggere in maniera com­ple­ta il fab­bri­ca­to.

Sco­pri di più sull’innovativo sis­tema I‑Pro 1 per la pro­tezione sismica!

null

I‑PRO 1

I‑Pro 1 è la tec­nolo­gia atti­va intel­li­gente per la pro­tezione sis­mi­ca di edi­fi­ci esistenti.

null

CONTATTI

Con­tattaci per mag­giori infor­mazioni sui nos­tri prodotti.