Seleziona una pagina

Come posso rendere antisismica la mia casa, senza dover traslocare?

Come posso rendere antisismica la mia casa, senza dover traslocare?

Gli interventi antisismici tradizionali prevedono interventi piuttosto invasivi, che richiedono agli occupanti di dover evacuare l’edificio. Gli appartamenti si trasformano in cantieri, le abitazioni diventano inagibili e gli inquilini sono costretti a traslocare, senza contare che i lavori (mettere a nudo i pilastri, realizzare dei rinforzi, …) intaccano i rivestimenti, che quindi dovranno essere ripristinate; rispetto a questo si stima che mediamente il 50% del costo in cui sono previsti interventi tradizionali sia imputabile al rifacimento delle finiture: intonaco, pavimenti, rivestimenti e tinteggiature.

I-Pro 1 nasce dalla volontà di riqualificare il patrimonio edilizio italiano, intervenendo con una tecnologia poco invasiva e che non generi discomfort per gli abitanti e i proprietari degli immobili.

Grazie alla nostra tecnologia brevettata I-Pro 1 è possibile migliorare la risposta sismica dell’edificio in caso di terremoto; il sistema di controllo attivo infatti consente di erogare una quantità di forza sufficiente a contrastare lo spostamento dell’edificio quando si verifica un evento sismico. I-Pro 1 prevede l’installazione dei dispositivi sul tetto dell’edificio unitamente ai sensori di movimento sulle pareti della costruzione. La tecnologia registra di continuo i movimenti dell’edificio ed eroga in real-time le forze necessarie ad evitare danni e crolli alla struttura in caso di scossa sismica. Tutto questo è possibile grazie a complessi algoritmi di controllo che permettono una risposta puntuale.

I-Pro 1 è ideale per essere utilizzato in strutture in cemento armato o acciaio.

VUOI SAPERNE DI PIÙ?
VEDERE UN ESEMPIO PRATICO DI APPLICAZIONE?

Registrati e scarica l’ISAAC Doc dedicato allo Studio
effettuato su una struttura in cemento armato degli anni ’60.

Articoli Correlati